venerdì 3 novembre 2017

Linguine di farro cozze e pomodorini

Linguine di farro cozze e pomodorini

Ritorno qui sul blog un po' in ritardo ma spero con un bel piattino appetitoso... come tutti voi, sono presa da molte cose nel mio quotidiano e ritagliare un po' di spazio per pubblicare a volte è complicato, però resta pur sempre un momento di condivisione e anche quando tutto sembra remare contro, si passa all'azione per continuare questa splendida avventura. 
Quando si ha passione, il tempo non è mai un problema.
Ma ora basta chiacchiere, ecco come preparare questa bontà...  


LINGUINE DI FARRO COZZE E POMODORINI
INGREDIENTI per 4 persone:
  • 300 gr. di linguine di farro
  • 1.5 kg. di cozze
  • 20 pomodorini ciliegino
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • olio EVO q.b.
PREPARAZIONE:
Eliminate la barbetta dalle cozze tirandola con un movimento deciso verso la parte chiusa, raschiate con una paglietta di acciaio la superficie e sciacquatele bene con acqua fredda.
Una volta pulite le cozze, mettetele in tegame, copritele e lasciatele aprire su fuoco vivace. Appena si saranno aperte, sgusciatele e filtrate il liquido di cottura.

In una padella fate imbiondire uno spicchio d'aglio con un filo di olio EVO, aggiungete i pomodorini tagliati a metà e cuocete a fuoco vivace per per 2-3 minuti, infine unite un mestolo di acqua di cottura delle cozze, fate ridurre ed eliminate l'aglio. 

Frullate con un minipimer 40-50 grammi di cozze, unendo mezzo bicchiere di acqua e tenete da parte.

Riempite una pentola di acqua, portatela ad ebollizione (salatela pochissimo) e cuocete le linguine al dente. Nella padella con i pomodorini, unite le cozze sgusciate, le cozze frullate e il prezzemolo tritato, quindi scolate le linguine e mantecatele nella padella unendo un filo di olio EVO.

venerdì 22 settembre 2017

Bicchierini ricotta, pere e cioccolato

Bicchierini ricotta pere e cioccolato

Golosità e salute possono andare d'accordo, l'ho sempre pensato e basta guardarsi un po' intorno per capire che sono in tanti a pensarla come me... è ora di cambiare rotta per ritrovare il piacere nei dolci semplici, meno artefatti possibili, tagliando le calorie di grassi e zuccheri raffinati. In questo modo possiamo godercene una quantità maggiore... mica male!? 
Iniziamo ad utilizzare più spesso yogurt e ricotta per le mousse, sostituendole a formaggi cremosi e panna e dolcifichiamo con miele, frutta, sciroppo d'acero o agave, datteri, zuccheri grezzi, malti... diventa anche divertente sperimentare e sono sicura che il risultato sarà divino.
La mousse di ricotta e pere, grazie al cioccolato fondente e alle nocciole, è un modo meraviglioso di concludere un pasto in golosità, senza appesantirci troppo.

Al mattino però è l'ideale, prima di affrontare la giornata piena di impegni, diventa una colazione completa, nutriente e salutare. 
Un ottimo modo per partire col sorriso! Garantito.


BICCHIERINI RICOTTA, PERE E CIOCCOLATO

INGREDIENTI per 4 bicchierini:

  • 250 gr. di ricotta 
  • 30 gr. di cioccolato fondente al 70%
  • 30 gr. di nocciole
  • 70 gr. di miele di acacia
  • n° 3 pere Abate
  • 1 cucchiaino di amido di mais
  • ½ bacca di vaniglia
  • ½ limone
PREPARAZIONE:
Sbucciate le pere, tagliatele a dadini e fatele cuocere in padella per circa 3-4 minuti con 30 grammi di miele, i semini estratti dalla bacca di vaniglia e il succo di limone nel quale avrete sciolto l'amido di mais. Dopodiché, frullatene 100 grammi e lasciate raffreddare tutto separatamente.

Passate al setaccio la ricotta, unite le pere frullate, 40 grammi di miele e il cioccolato tagliato a scagliette, tenendone un po’ da parte per la decorazione. Amalgamate tutto delicatamente con una frusta.

Composizione dei bicchierini: aiutandovi con una sac à poche, fate uno strato di ricotta sul fondo dei bicchierini, sistemate sopra alcuni cubetti di pera e qualche nocciola tritata grossolanamente, procedete con un altro strato di ricotta e terminate con i cubetti di pera, la granella di nocciole e alcune scagliette di cioccolato.


giovedì 10 agosto 2017

Maionese vegan

Maionese vegan
Questa meravigliosa maionese non ha niente da invidiare a quella originale e sono proprio io a dirlo, che di surrogati non mi sono mai interessata... solo la parola mi provoca un'orticaria...grrrr... Incuriosita da questo mondo parallelo però sì, spesso lo sono stata, ma alla fine il paragone non ha mai retto il confronto, "l'originale gustosità te la sogni!!" 
Ogni cibo è unico e non mi piace prendermi in giro da sola... quindi per quanto mi riguarda non sostituisco alcunchè, al limite cerco un compromesso più sano. Semplicemente se qualcosa mi fa male non la mangio oppure la consumo ogni tanto. Così semplice. 
Per la mayo in versione vegan invece è stato diverso. 
Amo l'originale come tutti, che ovvietà, e la consumo a cuor leggero perchè appunto capita raramente,  ma il fatto di gustare una maionese senza uovo facendo pure del bene al mio colesterolo buono (sembra un sogno lo so!) mi ha elettrizzata... ho  un debole per il salutismo lo ammetto. Ma senza esagerare.
Operazione riuscita... oltretutto lei non impazzisce!! 
Non ti resta che provare, soprattutto se sei come me: mooolto diffidente ma altrettanto curioso di sperimentare;-)


MAIONESE VEGAN

INGREDIENTI per 250 grammi:
  • 100 gr. di latte di soia* (non zuccherato, aromatizzato e addizionato)
  • 100 gr. di olio di vinaccioli** (preferite il biologico)
  • 30 gr. di olio EVO
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di aceto di mele
  • 1 cucchiaino di senape delicata
  • mezzo cucchiaino di curcuma in polvere
PREPARAZIONE:
In un contenitore dai bordi alti (va bene quello del minipimer), versate tutti gli ingredienti: il latte di soia, l’olio di vinaccioli, l'olio EVO, il sale, la senape, l’aceto di mele e la curcuma.
Inserite completamente il frullatore ad immersione ed azionate. Continuate a mixare il composto praticando dei piccoli e lenti movimenti verticali; la maionese sarà pronta dopo circa un minuto.
Riponete il contenitore in frigorifero per almeno 30-40 minuti; in questo modo la maionese assumerà una consistenza più compatta. 

Si conserva in frigorifero per una settimana.


*Alcune marche di latte di soia non montano, ad esempio: Alce Nero, Joya, Isola Bio. 
Vi suggerisco Provamel, Lima, Benesì Coop, che provate personalmente montano alla perfezione.

**L'olio di vinaccioli, oltre alle proprietà antiossidanti, ha un sapore neutro. 


lunedì 31 luglio 2017

Insalata di farro

Insalata di farro

Quando mi capita di pranzare fuori casa mi faccio attirare da piattini fantasiosi... cereali e verdurine fresche (scelta al top per me, manco a dirlo) + fondamentale per le mie papille capricciose, una botta di sapidità/piccantezza (via libera a olive, feta, Shoyu, capperi, cipollotto, caprini.... ste robe qui ecco). 
Quindi... boom... le aspettative schizzano alle stelle, tento di tenerle sotto controllo ma non è facile. Arriva il piattino, affondo la forchetta... con tutta la delicatezza possibile ("sei in pubblico, datti un contegno") assaggio... espressione inebetita. Sapore mixato: direi tra saponetta Lux e legnetti di ghiacciolo che succhiavo da piccola e nota finale un ritorno di erbette, che anche queste strappavo dai prati e degustavo:-) 
Quindi mi domando "ma lì dentro in cucina, assaggeranno sta roba prima di servirla? Ora capisco perchè la maggior parte della gente odia i chicchi di cereali... non ne conosce il loro vero sapore".
Riflessione del giorno: la scelta più sensata è che la mia insalata di cereali+verdurine+++ la prepari a casa mia (magari raddoppio pure le dosi) e quando sono in giro, mi becco un tramezzino integrale alle verdure, che quello, figurati se non lo sanno comporre;-) speriamo... 


INSALATA DI FARRO

INGREDIENTI per 4 persone:
  • 300 gr. di farro integrale
  • 150 gr. di feta
  • 1 mazzetto di rucola
  • 10-12 gherigli di noce
  • 25-30 olive taggiasche
  • 10.15 pomodorini datterini
  • 1 cipolla di Tropea (piccola)
  • 15 gr. di aceto balsamico
  • olio EVO q.b.
  • sale q.b.
PREPARAZIONE:
Sciacquate il farro sotto l'acqua corrente e mettetelo a bagno per 9-12 ore. 
Trascorso il tempo di ammollo, scolatelo e ponetelo in una casseruola, copritelo con acqua salata e fredda (2 parti di acqua e una di farro). Cuocete il farro a fuoco basso per circa 40-45 minuti, dopodiché scolatelo e fatelo raffreddare.

Tagliate i pomodorini a metà e privateli dei semi, affettate la cipolla di Tropea, tritate grossolanamente i gherigli di noce e infine tagliate a cubetti la feta.
Mettete il farro in una capiente ciotola, unite tutti gli ingredienti e condite con olio EVO, sale e aceto balsamico.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...