giovedì 10 agosto 2017

Maionese vegan

Maionese vegan
Questa meravigliosa maionese non ha niente da invidiare a quella originale e sono proprio io a dirlo, che di surrogati non mi sono mai interessata... solo la parola mi provoca un'orticaria...grrrr... Incuriosita da questo mondo parallelo però sì, spesso lo sono stata, ma alla fine il paragone non ha mai retto il confronto, "l'originale gustosità te la sogni!!" 
Ogni cibo è unico e non mi piace prendermi in giro da sola... quindi per quanto mi riguarda non sostituisco alcunchè, al limite cerco un compromesso più sano. Semplicemente se qualcosa mi fa male non la mangio oppure la consumo ogni tanto. Così semplice. 
Per la mayo in versione vegan invece è stato diverso. 
Amo l'originale come tutti, che ovvietà, e la consumo a cuor leggero perchè appunto capita raramente,  ma il fatto di gustare una maionese senza uovo facendo pure del bene al mio colesterolo buono (sembra un sogno lo so!) mi ha elettrizzata... ho  un debole per il salutismo lo ammetto. Ma senza esagerare.
Operazione riuscita... oltretutto lei non impazzisce!! 
Non ti resta che provare, soprattutto se sei come me: mooolto diffidente ma altrettanto curioso di sperimentare;-)


MAIONESE VEGAN

INGREDIENTI per 250 grammi:
  • 100 gr. di latte di soia* (non zuccherato, aromatizzato e addizionato)
  • 100 gr. di olio di vinaccioli** (preferite il biologico)
  • 30 gr. di olio EVO
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di aceto di mele
  • 1 cucchiaino di senape delicata
  • mezzo cucchiaino di curcuma in polvere
PREPARAZIONE:
In un contenitore dai bordi alti (va bene quello del minipimer), versate tutti gli ingredienti: il latte di soia, l’olio di vinaccioli, l'olio EVO, il sale, la senape, l’aceto di mele e la curcuma.
Inserite completamente il frullatore ad immersione ed azionate. Continuate a mixare il composto praticando dei piccoli e lenti movimenti verticali; la maionese sarà pronta dopo circa un minuto.
Riponete il contenitore in frigorifero per almeno 30-40 minuti; in questo modo la maionese assumerà una consistenza più compatta. 

Si conserva in frigorifero per una settimana.


*Alcune marche di latte di soia non montano, ad esempio: Alce Nero, Joya, Isola Bio. 
Vi suggerisco Provamel, Lima, Benesì Coop, che provate personalmente montano alla perfezione.

**L'olio di vinaccioli, oltre alle proprietà antiossidanti, ha un sapore neutro. 


lunedì 31 luglio 2017

Insalata di farro

Insalata di farro

Quando mi capita di pranzare fuori casa mi faccio attirare da piattini fantasiosi... cereali e verdurine fresche (scelta al top per me, manco a dirlo) + fondamentale per le mie papille capricciose, una botta di sapidità/piccantezza (via libera a olive, feta, Shoyu, capperi, cipollotto, caprini.... ste robe qui ecco). 
Quindi... boom... le aspettative schizzano alle stelle, tento di tenerle sotto controllo ma non è facile. Arriva il piattino, affondo la forchetta... con tutta la delicatezza possibile ("sei in pubblico, datti un contegno") assaggio... espressione inebetita. Sapore mixato: direi tra saponetta Lux e legnetti di ghiacciolo che succhiavo da piccola e nota finale un ritorno di erbette, che anche queste strappavo dai prati e degustavo:-) 
Quindi mi domando "ma lì dentro in cucina, assaggeranno sta roba prima di servirla? Ora capisco perchè la maggior parte della gente odia i chicchi di cereali... non ne conosce il loro vero sapore".
Riflessione del giorno: la scelta più sensata è che la mia insalata di cereali+verdurine+++ la prepari a casa mia (magari raddoppio pure le dosi) e quando sono in giro, mi becco un tramezzino integrale alle verdure, che quello, figurati se non lo sanno comporre;-) speriamo... 


INSALATA DI FARRO

INGREDIENTI per 4 persone:
  • 300 gr. di farro integrale
  • 150 gr. di feta
  • 1 mazzetto di rucola
  • 10-12 gherigli di noce
  • 25-30 olive taggiasche
  • 10.15 pomodorini datterini
  • 1 cipolla di Tropea (piccola)
  • 15 gr. di aceto balsamico
  • olio EVO q.b.
  • sale q.b.
PREPARAZIONE:
Sciacquate il farro sotto l'acqua corrente e mettetelo a bagno per 9-12 ore. 
Trascorso il tempo di ammollo, scolatelo e ponetelo in una casseruola, copritelo con acqua salata e fredda (2 parti di acqua e una di farro). Cuocete il farro a fuoco basso per circa 40-45 minuti, dopodiché scolatelo e fatelo raffreddare.

Tagliate i pomodorini a metà e privateli dei semi, affettate la cipolla di Tropea, tritate grossolanamente i gherigli di noce e infine tagliate a cubetti la feta.
Mettete il farro in una capiente ciotola, unite tutti gli ingredienti e condite con olio EVO, sale e aceto balsamico.

venerdì 30 giugno 2017

Trota salmonata con salsa di piselli e "terra" di olive

Trota salmonata con salsa di piselli e "terra" di olive
Sto riscoprendo da qualche tempo ciò che mi piaceva mangiare da bambina e che sapevo di trovare sulla tavola al rientro da scuola... tutta contenta mi pregustavo quel momento durante il tragitto a piedi fino a casa. Molto spesso il mio buon pranzetto prevedeva trota salmonata e patate al forno che puntualmente consumavo con generose cucchiaiate di maionese... la goduria più goduriosa al mondo per quell'età! 
Solo pochi anni fa, suppergiù da quando è nato Pietro, ho riscoperto il piacere di questo cibo delizioso, (chissà poi perchè dimenticato) nutriente e ricco di grassi buoni. 
Per fortuna si ritrova spesso in carta nei ristoranti più interessanti, ed io ne approfitto quasi sempre per le diverse oppurtunità che offre. Posso tranquillamente dire che ormai la trota salmonata rientra nella nostra spesa settimanale.
Oggi ve la proponiamo in versione moderna, per così dire... visto l'impiattamento, ma è altrettanto divina servita in modo tradizionale e perchè no, accompagnata da patate al forno croccanti e una montagna di maionese... ops... forse meglio non superare la dose di un cucchiaio;-)

Lo sapevi che?...
La trota salmonata è disintossicante, povera di colesterolo e ha un alto contenuto di acidi grassi Omega 3.
I piselli freschi sono ipocalorici, contengono ferro, fosforo, magnesio, calcio, potassio, vitamine A, B1, C e tantissimi altri microelementi.
Le olive contengono sostanze antiossidanti e antinfiammatorie.


TROTA SALMONATA CON SALSA DI PISELLI E "TERRA" DI OLIVE

INGREDIENTI per 4 persone:
  • 3 filetti di trota salmonata
  • 200 gr. di piselli (già sgusciati)
  • 50 gr. di grissini
  • 25-30 olive Taggiasche
  • olio EVO q.b.
  • sale q.b.
PREPARAZIONE:
Salsa di piselli: lessate i piselli in acqua bollente salata per 10/12 minuti, scolateli e raffreddateli in acqua e ghiaccio per mantenerne il colore. Scolate i piselli e frullateli con un filo di olio EVO diluendo con un po' di acqua di cottura fino a raggiungere una consistenza cremosa. Regolate di sale e tenete la crema in caldo.

Terra di olive: frullate con un robot da cucina i grissini e le olive fino ad ottenere una consistenza simile alla "terra".

Trota salmonata: eliminate le spine dai filetti di trota con un paio di pinzette, sciacquateli velocemente, asciugateli molto bene e divideteli in piccoli tranci. Scaldate un filo di olio EVO in una padella antiaderente, adagiate i filetti dalla parte della pelle e cuoceteli a fuoco medio per 3-4 minuti. Salateli e girateli; spegnete il fuoco e lasciateli ancora 2 minuti nella padella.

Composizione del piatto: sistemate nei piatti di portata la salsa di piselli, adagiatevi sopra i tranci di trota e completate con la "terra" di olive, qualche pisello e un filo di olio EVO.

venerdì 9 giugno 2017

Cheesecake al cioccolato con ciliegie e tofu

cheesecake al cioccolato con ciliegie e tofu


Quando il caldo si fa sentire, inizio ad avere voglia di preparare la cheesecake.
Dopo anni e anni di tentativi, ho collezionato ad oggi almeno 20 ricette differenti, alcune azzeccate, che mi stupiscono sempre tanto sono squisite, altre meno entusiasmanti. Ma chissà perchè, non mi accontento praticamente mai, così cerco sempre valide alternative, magari più sane, leggere... diverse! Non so ancora che diavolo cerco, ma conto di scoprirlo in fretta. 
Oggi, giusto per complicarmi la vita, mi sono impantanata in quel mondo "vegan style" tanto complesso, perdipiù dolce. Oh my God! Qui sono cavoli!!
Di cheesecake ha praticamente solo il nome... e già qui è tutto un programma... ma qualcosa in comune c'è, quantomeno l'aspetto;-)
La ricetta è stata praticamente sviluppata con un'idea approssimativa di partenza e poi modificata in corso d'opera utilizzando il mio adorato elisir di acero, per conferirle una dolcezza divina. Ho utilizzato poi le ciliegie, che adoro e non mi stancherei mai di mangiare e che rendono qualsiasi dolce irresistibile al primo sguardo.


CHEESECAKE AL CIOCCOLATO CON CILIEGIE E TOFU

INGREDIENTI per uno stampo da 20-22 cm. di diametro:
  • 400 gr. di tofu vellutato (kinugoshi tofu)
  • 280 gr di cioccolato fondente al 70%
  • 10 gr. sciroppo d’acero
  • ½ bacca di vaniglia
  • 1 cucchiaio di cherry (facoltativo)
Per la base:
  • 150 gr. di biscotti integrali o all'avena
  • 50 gr. di mandorle
  • 50 gr. di datteri
  • 30-40 gr. di succo di mela
  • 2 cucchiai di olio di cocco
Per la composta di ciliegie:
  • 200 gr. di ciliegie snocciolate
  • 1 cucchiaio di miele di acacia
  • 3-4 cucchiai di acqua
  • 1 gr. di agar agar oppure 2 gr. di gelatina (1 foglio)

PREPARAZIONE:
Per la base: mettete le mandorle, i biscotti, i datteri, l'olio di cocco nel robot da cucina e tritate tutto finemente, unite il succo di mela e amalgamate bene. Rivestite lo stampo con la carta forno, distribuite sul fondo il composto e pressatelo in modo da creare una base compatta. Fate raffreddare in frigorifero.

Sciogliete il cioccolato al microonde. Nel frattempo, mettete il tofu, i semini estratti dalla bacca della vaniglia, lo sciroppo d’acero e lo cherry (se lo usate) nel robot da cucina e mixate fino ad ottenere una crema. 

Prendete il cioccolato fuso e aggiungetelo alla crema di tofu, frullate bene e versate la crema ottenuta sulla base di biscotti. Fate raffreddare in frigorifero per due ore.

Per la composta di ciliegie: versate l’acqua, il miele e le ciliegie in un pentolino, lasciate sobbollire una decina di minuti. Separate le ciliegie dallo sciroppo con un colino, unite l’agar agar allo sciroppo e fate bollire per un minuto. Riunite le ciliegie con lo sciroppo e lasciate raffreddare a temperatura ambiente.
Togliete la cheesecake dal frigorifero, guarnite con la composta di ciliegie e riponetela in frigorifero per un’altra mezz'ora. 


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...